Il francese è facile o difficile da imparare?

Non è facile dare una risposta semplice a questa domanda, perché dipende dalla tua motivazione, dal tipo o dai tipi di lingua che già conosci, dal materiale didattico che hai a disposizione, dal Paese in cui stai imparando la lingua, dal tempo che hai a disposizione, ecc.

Il francese è una lingua facile da imparare?

Quali difficoltà incontra di solito chi sta imparando il francese? In che senso possiamo dire che il francese "non è poi così difficile"?

Perché i corsi di francese in Francia sono l'opzione migliore per imparare la lingua?

Il francese è una lingua difficile da imparare?

Molti studenti considerano l'esistenza dei cosiddetti "falsi amici" come una delle difficoltà principali del francese. Per esempio, per un francese i "confetti" sono i dischetti di carta che vengono lanciati in aria a carnevale, mentre per un italiano sono i dolcetti regalati a un matrimonio.

Dall'altra parte della Manica, "affair" si riferisce a una relazione amorosa, mentre "affari", in Italia, si riferisce al mondo professionale. Allo stesso modo, la parola inglese "habit" non ha nulla a che fare con l'abbigliamento!

 

 

Anche il genere dei sostantivi è uno degli argomenti più frequentemente discussi dagli studenti. Si sa, ad esempio, che le parole che terminano in -age sono maschili (un garage, un langage, un fromage, ...) ma poiché esistono molte eccezioni (une image, une page, une nage, ...) fare confusione è davvero facile!

Oltre all'uso di "vouvoiement" e "tutoiement", che rappresenta un'ulteriore difficoltà per chi parla inglese, i numeri superiori a sessanta sono perfetti per rendere la vita impossibile ai principianti! Non sarebbe forse più semplice, come in Belgio e nella Svizzera francese, usare le parole "settante" e "nonante" piuttosto che "soixante-dix" e "quatre-vingt-dix"?

 

 

La pronuncia è davvero difficile?

La pronuncia delle parole francesi è spesso considerata uno dei fattori che aumentano la difficoltà dell'apprendimento. Alcuni suoni, come le vocali nasali, non si trovano spesso in altre lingue. Per quanto riguarda le parole di origine inglese (square, clown, cowboy, ecc.), la loro versione francese è decisamente diversa dalla pronuncia originale!

Come se non bastasse, in francese non tutte le lettere vengono pronunciate. È il caso della "p" nel verbo "compter", della "m" in "automne", ecc. E che dire dei digrammi come "gn", "ym", "oi" che si trovano in "oignon", "thym" e "oiseau"?

I suggerimenti per imparare rapidamente il francese

La pronuncia francese non è complessa come quella di lingue tonali come il mandarino, e nemmeno come lo Xhosa, una lingua ufficiale del Sudafrica che utilizza anche gli schiocchi prodotti dalla lingua e dai denti!

In francese esistono regole precise per la pronuncia della parola "plus" o per il collegamento delle parole.

In realtà, l'apprendimento di una lingua non implica la padronanza di tutte le sue sottigliezze! L'obiettivo dovrebbe essere quello di comunicare con altre persone. L'importante è capire gli altri, svolgere compiti concreti e acquisire competenze anche a costo di errori ed esitazioni. Non vergognarti nemmeno del tuo accento! Finché riuscirai a farti capire dai madrelingua, il tuo accento non sarà considerato una barriera.

In breve, corri dei rischi, sii audace e non vergognarti di parlare in pubblico.

 

 

Il francese è molto affine all'inglese   

I "falsi amici" non sono frutto del caso, anzi: dimostrano che le lingue sono vicine. Le lingue indoeuropee e le lingue romanze come il portoghese, il francese e l'italiano hanno delle vere e proprie affinità. Quando ci chiediamo se sia più difficile imparare l'inglese rispetto al francese, non dobbiamo dimenticare che l'alfabeto è lo stesso per i parlanti francesi e inglesi.

L'unica differenza è l'esistenza degli accenti (acuto, grave e circonflesso) e la presenza della cediglia e dell'umlaut. Il Foreign Service Institute, un istituto di fama mondiale, afferma che il francese, lo spagnolo, il portoghese, l'italiano e il rumeno sono tra le lingue straniere "strettamente correlate" all'inglese.

Hai notato che in molti campi, come la gastronomia o la moda, le parole sono comuni a entrambe le lingue? "Soufflé", "purée", "omelette", "sommelier", "baguette", "crème brûlée", ma anche "béret", "corset" o "chic" sono gallicismi ben noti.

 

 

Corsi intensivi di francese in Francia

Ma quanto tempo ci vuole per imparare il francese?

L'FSI stima che un anglofono abbia bisogno di 600-750 ore di pratica al ritmo di 25 ore settimanali per raggiungere un livello B2-C1. 

I corsi in Francia sono un'ottima opportunità per praticare il francese ogni giorno sia con un insegnante madrelingua che con persone del posto e altri studenti. La tua motivazione migliorerà notevolmente quando imparerai le cose che ti servono per andare avanti nella vita di tutti i giorni. Immergendoti nella cultura francese, l'apprendimento sarà più piacevole e naturale e dimenticherai le difficoltà.

Tuttavia, non si deve essere troppo ambiziosi e bisogna avere pazienza prima di potersi esprimere come un madrelingua. Poniti un obiettivo settimanale e dedica una quantità minima di tempo al parlato, ai compiti e al vocabolario studiato in classe.

 

Articolo in evidenza

Imparare il francese

Non è facile dare una risposta semplice...

L’aventure démarre : contactez-nous

Venire al Centre International d'Antibes significa avere la garanzia di una vacanza studio in Francia di qualità, riconosciuta da oltre 35 nazionalità.

Contactez-nous

Restons connectés