Dieci curiosità sulla lingua francese

Dieci curiosità sulla lingua francese

Pubblicato il 16.01.2017, da Anna | Categoria Imparare il francese

Il francese è una lingua difficile, questo è sicuro. Per esempio, avrai notato che alcune parole possono avere più significati o scriversi in modo diverso. Inoltre, molte delle regole che hai imparato con i tuoi professori hanno delle eccezioni. Altre regole sembrano strane. Ecco dieci esempi di difficoltà e curiosità della lingua francese.

1. Il verbo “louer” significa sia “mettere a disposizione un appartamento” che “essere in affitto in un appartamento”. La frase: “Je loue un appartement” significa quindi che o sei l’inquilino o il proprietario…

2. Hai senz’altro imparato che la maggior parte delle parole che finiscono in -ette sono femminili. Ebbene, fai attenzione perché ne esiste una che è maschile! Quale? È la parola squelette.

3. Per quanto riguarda l’ortografia, le cose possono essere complicate. Perché bisogna scrivere “chariot” con una “r”, mentre la parola “charrue” ne ha due?

4. Delle parole possono avere due ortografie accettate. Per esempio, si può scrivere “oignon” o “ognon”.

5. Sei sicuro che tutti i verbi che finiscono per -er siano del primo gruppo? Hai pensato al verbo “aller”? Appartiene al terzo gruppo…

6. Alcune espressioni francesi sono davvero strane. “Il a voyagé aux quatre coins du monde” è una frase che avrai certamente letto o sentito. Ma, come sai, la Terra ha la forma di una sfera un po’ appiattita ai poli. Non è quadrata, quindi perché si usa quella parola?

7. Cosa hanno in come le parole “amour”, “orgue” e “délice”. Non lo sai? Eccoti un indizio: il loro punto d’incontro riguarda il genere grammaticale. Non hai ancora trovato la soluzione? Ti do la risposta: queste tre parole sono maschili al singolare e femminili al plurale!

8. Qual è la particolarità della parola “radar”? Che può essere letta in entrambi i sensi: è una parola palindroma.

9. Sono l’unica parola che usa la lettera U con un accento grave. Chi sono? Risposta: la parola “où”.

10. Una parola con tre E di fila, è possibile? Sì, per il participio passato del verbo “créer” al femminile plurale.

Vedi, queste curiosità non sono state créées per semplificarci la vita!

Pubblicato il 16.01.2017, da Anna | Categoria Imparare il francese
CIA
Aenean elementum dolor id, venenatis, luctus Lorem Phasellus ut Donec sit