Corsi di francese in Francia in Costa Azzurra
Europ’Raid

Un'avventura nel cuore dell'Europa con Med'in Raid

Scoprite l’associazione Med'inRaid in collaborazione con il CIA per l’edizione 2018 di Europ'raid: un tour umanitario dell’Europa!

Ultime ore prima della partenza. Dal 28 luglio al 19 agosto 2018 si svolgerà la V edizione di Europ’Raid, il primo raid-adventure in Europa. 250 equipaggi e 750 partecipanti percorreranno 10.000 chilometri attraverso tutta l’Europa. Toccheranno 23 città partner in Europa e consegneranno 25 tonnellate di materiale scolastico alle scuole dell’Europa dell’est. Tra i vari equipaggi c’è quello di Geremy Eleftheriadis, Alice Sioniac e Philippine Varennes, tutti ventenni e riuniti nella squadra chiamata “Med’in Raid “. I tre partecipanti, studenti al IV anno di medicina, sono partiti alla grande questo mercoledì 25 luglio, grazie a un ottimo lavoro di preparazione: la ricerca di doni materiali, di partner e soprattutto la creazione di un’associazione che ha come scopo quello di trasmettere le conoscenze necessarie sulle regole essenziali dell’igiene. “I nostri studi condivisi ci hanno spinto a voler trasmettere le regole base dell’igiene, che ci sembrano spesso evidenti, ma non è questo il caso in tutti i paesi del mondo, assolutamente!” sottolinea Philippine. Philippine, originaria di Antibes ed ex animatrice del “Centre International d’Antibes “, ha contattato la scuola per avviare un partenariato. Il Centro ha ovviamente a cuore l’istruzione e il mutuo aiuto, e ha quindi supportato un tale progetto per aiutare i ragazzi a percorrere tutte le strade per poter aiutare i giovani meno fortunati. Oltre alla destinazione e alla missione, l’avventura ha risvolti pedagogici ed è ricca di promesse. “Non vedo l’ora di scoprire nuove culture, di incontrare i bambini che aiuteremo e di portare un po’ di gioia e divertimento nelle loro vite. Non conosciamo abbastanza le condizioni di vita che si trovano a qualche chilometro da noi (ma anche al piano di sotto, chiaramente)” riassume Alice. Ma non è tutto: è necessaria una lunga preparazione per tutti coloro che vogliono intraprendere l’avventura Europ’Raid: “stiamo preparando la missione da agosto 2017 […]. Ci siamo dati un gran daffare tutti e tre”. Ovviamente questi giovani divoratori d’asfalto hanno anche delle preoccupazioni: “Il motore in panne o il fatto che la macchina potrebbe farci dei brutti scherzi per strada. È la mia più grande angoscia!” dichiara Alice, ma tutto ciò non li fermerà, perché il loro motto è “motivazione, determinazione, non abbassare facilmente le braccia, ma soprattutto pazienza!” Dopo la partenza da Nizza, i nostri giovani studenti percorreranno il Vecchio continente a bordo di una mitica Peugeot 205, e attraverseranno paesi quali la Svizzera, la Croazia, il Montenegro, l’Albania, la Romania, la Slovacchia e la Repubblica Ceca (scopri il percorso). In totale 20 paesi in 23 giorni, fino all’arrivo a Parigi. Non esitate quindi a sostenerli sulla loro pagina Facebook per dar loro tutto il boost di cui avranno bisogno in ogni tappa del Raid.

A proposito del Centre International d'Antibes

Ledvina - 21/11/2018

Nos suggestions d'articles

Scuola bambini

Corsi di inglese ad Antibes: un successo confermato

Ledvina - 21/01/2020
In diretta dalla scuola

Vuoi imparare l’inglese senza allontanarti dalla regione? Adesso è possibile grazie a questo corso di inglese in Costa Azzurra.

Incontri al CIA

Le persone che incontrerete durante il vostro soggiorno al CIA

Ledvina - 08/05/2019
In diretta dalla scuola

Volete conoscere le varie persone che probabilmente incontrerete durane il vostro soggiorno al CIA? Dal servizio amministrativo all’équipe pedagogica, passando per gli animatori, scoprite le varie persone che incontrerete al CIA…

studenti che imparano il francese

Perché si studia il francese?

Ledvina - 21/11/2018
In diretta dalla scuola

Le ragioni per imparare il francese sono molteplici: per alcuni è una lingua che attira per la sua bellezza, per altri ci sono ragioni personali o professionali. Al Centre International d’Antibes abbiamo studenti fedeli che frequentano regolarmente dei corsi di francese nella nostra scuola. La bellezza della regione, la cultura francese e ovviamente un attaccamento affettivo alla nostra scuola sono le loro motivazioni principali.