Il Festival Jazz di Juan-les-Pins

Il Festival Jazz di Juan-les-Pins

Pubblicato il 21.11.2018, da Jean-Luc | Categoria Attualità della regione

La Costa Azzurra: un appuntamento musicale da non perdere!

Ami la musica? Ti piacciono i concerti all’aria aperta in un contesto tipicamente mediterraneo? Allora sappi che la Costa Azzurra non è la regione ideale solo per imparare il francese in Francia. È anche una delle regioni più propizie per ascoltare la musica in tutte le sue forme! Il Nice Jazz Festival, le Plages électroniques de Cannes, le Nuits du sud di Vence o ancora Les Nuits Carrées di Antibes dimostrano l’interesse degli abitanti della regione per tutti gli stili musicali.

Tra queste manifestazioni, il Festival Jazz di Juan-les-Pins, che festeggia quest’anno il suo cinquantottesimo compleanno, è tra i più conosciuti al mondo, oltre a quello di Montreux in Svizzera e di Newport negli Stati Uniti.

Il rendez-vous dei grandi nomi del jazz

Quando si parla di Juan e di jazz si pensa subito a Sydney Bechet, uno dei primi musicisti americani ad apprezzare la nostra città. Questa manifestazione musicale è stata creata nel luglio del 1960, per rendergli omaggio un anno dopo la sua morte. Suonare il jazz all’aria aperta, a due passi dal mare, davanti a un pubblico appartenente a tutti gli strati sociali: ecco un’idea che avrebbe potuto conquistare il compositore di Petite Fleur e di Dans les rues d’Antibes. Oggi Jazz à Juan cerca di aprirsi ad altri stili musicali ed è alla ricerca di nuovi talenti.

Stéphane Grappelli, Miles Davis, Ella Fitzgerald, Ray Charles, Charlie Mingus, Count Basie, Nina Simone, Fats Domino: non è possibile stilare una lista completa di tutte le star del jazz che si sono esibite a Juan-les-Pins. Quest’anno, Lenny Kravitz, Earth Wind and Fire, Melody Gardot e Norah Jones saranno tra gli artisti in programma. Cosa chiedere di più?

Un festival ricco di aneddoti

Nel 1964, mentre Ella Fitzgerald cantava nella pineta Gould, le cicale erano così attive che quasi coprivano la voce della cantante. Lungi dall’esserne infastidita, Ella decise di improvvisare una canzone in onore di questi insetti che volevano rubarle la scena! Quel pezzo è ormai conosciuto con il titolo di Cricket Song e fa parte delle canzoni più importanti di questa indimenticabile artista.

Pubblicato il 21.11.2018, da Jean-Luc | Categoria Attualità della regione
CIA
elementum mi, neque. Praesent tristique ut