Corsi di francese in Francia in Costa Azzurra
Pasqua

Le tradizioni pasquali in Francia e nel mondo

Quali sono gli oggetti, gli animali e le attività legate alla Pasqua? Quali sono i costumi e le specialità più originali nel mondo e in Francia?

Nella mente di tutti, la Pasqua è una festa imperdibile che è fonte di gioia per grandi e piccini. Insieme al Natale, è la più importante festa religiosa in Francia e commemora, come tutti sanno, la risurrezione di Cristo. In Francia, il lunedì di Pasqua (il lunedì dopo la domenica) è un giorno festivo. Ma quali sono gli oggetti, gli animali e le attività legate a questa giornata? Quali sono i costumi e le specialità più originali nel mondo e in Francia?

Un po' di ortografia

Per quanto riguarda l'ortografia, si noti che questa parola è usata con una "s" finale e una lettera maiuscola. Per esempio, dovreste scrivere: "Cette année, nous fêterons Pâques en famille", ovvero "Quest'anno festeggeremo la Pasqua in famiglia". Attenzione, in questo caso, "Pâques" è una parola maschile singolare! Se si usa un aggettivo come epiteto, la parola diventa un sostantivo femminile plurale. Così si augura: "Joyeuses Pâques", ovvero "Buona Pasqua!" agli amici e alla famiglia. Questo periodo dell'anno è così popolare perché riflette le nostre tradizioni e ci ricorda i bei momenti che abbiamo passato da bambini. "Buona Pasqua" in Italia, "Happy Easter" in Inghilterra, "Frohe Ostern" in Germania, "Felices Pascuas" in Spagna: qualunque sia il Paese, la Pasqua è un momento speciale dell'anno.

Alcuni oggetti e animali associati alla Pasqua

Tra le cose indissolubilmente legate alle tradizioni pasquali nell'inconscio collettivo ci sono, naturalmente, il cioccolato, le campane, le uova, i conigli, le galline e l'agnello. In riferimento alla fine della Quaresima e all'arrivo del bel tempo, il coniglio o la lepre sono simboli di fertilità che risalgono all'antichità. I nostri vicini tedeschi hanno fatto della lepre pasquale, o "Osterhase", una tradizionale rappresentazione pasquale, anche se il coniglio di cioccolato vuole soppiantare il suo congenere nei negozi senza dubbio a causa della globalizzazione.

Al di fuori della Francia, le abitudini sono a volte molto diverse. Che ne diresti di fare un viaggio in Australia per vedere cosa fa la gente del posto a Pasqua? Beh, non è proprio il tradizionale coniglietto di cioccolato ad essere popolare! Molti australiani preferiscono un piccolo marsupiale con grandi orecchie e un muso lungo: questo piccolo animale completamente sconosciuto in Francia è il bilby. Si tratta di una specie protetta, più apprezzata del coniglio perché quest'ultimo devastava le culture nel XIX secolo. Anche l' "Easter bilby" o "bilby pasquale" è fatto di cioccolato, e può essere mangiato con la famiglia o con gli amici.

Per quanto riguarda le famose campane di Pasqua, perché ne parliamo proprio a Pasqua? Secondo i credenti, durante la Settimana Santa, le campane della chiesa non suonano più in segno di lutto. La domenica, per celebrare la risurrezione di Cristo, tornano da Roma e viaggiano in cielo per portare dolci ai bambini.

Cosa si mangia a Pasqua in Francia e nel mondo?

Dal punto di vista gastronomico, i francesi apprezzano l'agnello. Alcuni si rivolgono al tradizionale cosciotto d'agnello servito con patate, fagiolini o flageolets. Altri preferiscono tagli di carne diversi, come la spalla o il carré. In Provenza, per esempio, è l'agnello di Sisteron ad essere famoso sulle tavole. Ma il giovane agnello viene onorato in Alsazia anche sotto forma di dolce: è il "lammele" o "lamala". Quésako? Questa parola, che deriva dalla lingua alsaziana, si riferisce a un tipico biscotto all'uovo a forma di agnello realizzato con uno stampo di terracotta.

Ma la specialità più inaspettata viene probabilmente dall'America Centrale, e più precisamente dal Nicaragua: in questo paese, essendo proibito mangiare carne rossa il Venerdì Santo, è un'usanza locale mangiare carne di iguana accompagnata da mais e verdure alla griglia. Buon appetito!

Infine, perché mangiamo le uova a Pasqua? I Persiani, gli Egiziani e poi i Romani già si regalavano uova decorate per celebrare l'inizio della primavera. La tradizione attuale risale al XV secolo, quando ai cattolici non era permesso mangiare uova durante la Quaresima. Le scorte di uova venivano quindi decorate per essere donate o vendute in seguito durante la Pasqua stessa.

Attività associate alla Pasqua

Tra le attività che i bambini preferiscono c'è la famosa "caccia all'uovo" accuratamente orchestrata dai genitori. In Francia, questo momento conviviale è organizzato anche nelle città e nei villaggi. Uova decorate o dolciumi vengono nascosti nel giardino, permettendo a tutta la famiglia di godersi il bel tempo che sta arrivando. Come in altri paesi, le uova sono associate al rinnovamento primaverile ed evocano la risurrezione di Cristo. Gli svedesi preferiscono una tradizione chiamata "Påskkärringar" o "Streghe di Pasqua". In Svezia, la Pasqua è come Halloween! I bambini che lo desiderano si vestono da streghe e girano porta a porta nel loro quartiere chiedendo dolci, caramelle o monete.

Uova, conigli e... Espressioni idiomatiche

Infine, dato che i francesi amano particolarmente le espressioni colorate e dato che anche voi state cercando di arricchire le vostre conoscenze nella lingua di Molière, che ne direste di alcune espressioni idiomatiche relative alle uova e ai conigli? Per esempio, "mettre tous ses œufs dans le même panier", ovvero "mettere tutte le uova nello stesso paniere" significa "mettere tutte le risorse nello stesso progetto" con il rischio di perdere tutto se si presenta un problema. In un contesto più informale, se qualcuno vi dice: "Va te faire cuire un œuf!" ("Vai a cucinarti un uovo!"), sta usando una frase colloquiale che si usa quando si è arrabbiati. Significa, più o meno, "Lasciami in pace!". Infine, sapete cosa significa l'espressione "poser un lapin à quelqu’un", che in italiano si può paragonare all'espressione "dare buca a qualcuno"? No? In realtà, si usa per indicare che non ci si vuole presentare volontariamente ad un incontro amichevole o d'affari. Non è facile da indovinare, ve lo concedo!

Soggiorno linguistico al Centre International d'Antibes

Gloria - 09/04/2020

I nostri preferiti

Vocabolario e tradizioni delle festività di fine anno

Jean-Luc PICHON - 04/12/2020
Cultura & tradizioni

Scoprite le tradizioni francesi per Natale e Capodanno

Fumetti

Imparare il francese con i fumetti

romain - 09/07/2020
Cultura & tradizioni

Il fumetto: uno strumento perfetto per imparare il francese, qualunque sia il vostro livello!

dialetti francesi

I dialetti francesi

Ledvina - 10/04/2019
Cultura & tradizioni

Che cos’è un dialetto e un patois? Quali sono le diverse lingue regionali parlate in Francia e quante ne esistono? Quali accenti troviamo in Francia?