Il ritorno a scuola in Francia

Il ritorno a scuola in Francia

Pubblicato il 08.09.2017, da Gloria Metelli | Categoria Cultura & tradizioni

Il mese di settembre non è solo il mese della vendemmia. È associato in Francia a un rituale immutabile: il ritorno a scuola. Il 4 settembre, dopo due mesi di vacanze ben meritate, gli alunni, gli studenti e i liceali hanno ricominciato le loro giornate a scuola con gioia e buon umore… In totale stiamo parlando di più di 13 milioni di bambini e ragazzi. Il rientro è sempre un momento un po’ particolare: avresti voglia di continuare le vacanze, ma, allo stesso tempo, sei impaziente di ritrovare i tuoi compagni di classe e di conoscere i tuoi nuovi professori.

In Francia si ritorna a scuola a settembre

La data del 4 settembre è la stessa per tutto l’Esagono. Ma non tutti i paesi scelgono questo mese. In Giappone gli studenti ricominciano le lezioni ad aprile, mentre per i ragazzi indiani si riparte a luglio! In Francia, per quanto riguarda gli altri periodi di vacanza, è tutto diverso perché le date cambiano a seconda della zona in cui ti trovi. Ad Antibes, per esempio, ci troviamo nella zona B. Ma Lione è nella zona A e Parigi nella zona C. Il “ritorno a scuola” non riguarda soltanto gli studenti, ma anche una grande porzione della società: c’è un ritorno alla politica, un ritorno alla letteratura, un ritorno all’università…

Un momento che non può essere improvvisato

Il ritorno a scuola deve essere preparato! La prima cosa da controllare è il materiale scolastico. In generale, i docenti comunicano agli studenti e ai loro genitori la famosa lista dei supporti e degli accessori che saranno necessari in classe. Ma per comprare il tuo zaino, il tuo astuccio, i tuoi quaderni e le tue penne non aspettare l’ultimo minuto, altrimenti calca e file saranno assicurate!

Il sistema scolastico francese

In Francia, come in molti altri paesi, vige l’obbligo scolastico fino ai sedici anni. Dopo la scuola materna, i bambini iniziano la scuola primaria, che dura cinque anni. A sei anni, nel “Cours Préparatoire”, imparano a leggere e scrivere. A undici anni cominciano il “collège”, che dura quattro anni. Alla fine di questo ciclo di studi arriva il primo esame del percorso scolastico: il “Brevet”. Poi comincia il periodo del liceo, che comprende tre anni (“la Seconde”, “la Première” e “la Terminale”). Alla fine del liceo, dopo aver superato il “Bac”, gli studenti potranno accedere all’insegnamento universitario. Saranno quindi già passati per molti ritorni a scuola!

Pubblicato il 08.09.2017, da Gloria Metelli | Categoria Cultura & tradizioni
CIA
porta. mi, accumsan fringilla luctus Lorem Donec